@fotopavia su Instagram

sabato 30 luglio 2016

Paesaggi francesi sull'oceano

Teddy Verneuil, fotografo e blogger francese, raccoglie nel suo blog fotografico e nella galleria di instagram vedute fantastiche di paesaggi francesi affacciati sull'oceano atlantico accompagnate da brevi riflessioni sulle sue esperienze. Per  chi non conosce questa parte della Francia sarà una vera scoperta e forse un utile suggerimento per programmare le vacanze alle porte. 
Per gli appassionati della capitale transalpina è d'obbligo l'appuntamento con le originali vedute della torre Eiffel. Sottoscrivendo il suo blog potete rimanere aggiornati sulle sue prossime avventure fotografiche.

PAYSAGES FRANCAIS OCEAN

Teddy Verneuil, photographe et blogueur français, rassemble dans son blog et dans la galerie photo instagram, vue imprenable sue les paysages français surplombant l'océan Atlantique accompagnées de brèves réflexions sur ses expériences. Pour ceux qui ne connaissent cette partie de la France est une vraie trouvaille et peut-être une suggestion utile pour planifier des vacances aux portes. Pour les fans de la capitale transalpine est un rendez-vous incontournable avec les vues originales de la Tour Eiffel. En souscrivant à son blog, cous pouvez rester à jour sur ses aventures photographiques à venir. 

martedì 26 luglio 2016

@Imonnick, alla scoperta dei luoghi inesplorati del mondo

Sareste disposti a fare carte false per godere di un panorama fantastico e incontaminato, tralasciando ogni genere di confort? 
Ad ammirare le incredibili foto naturalistiche presenti nella galleria di Itai Monnickendam che trovate su instagram con il nick @ imonnick io non avrei dubbi. Mai visti paesaggi del genere. 
E' proprio vero che la natura ad ogni latitudine può regalarti emozioni indescrivibili e Itai sembra essere riuscito a catturare l'attimo con scatti davvero superlativi.

@IMONNICK: DISCOVER THE UNEXPLORED PLACES IN THE WORLD
Would be willing to make false papers to enjoy a fantastic and unspoiled landscape, leaving out any kind of confort?
To admire the incredible nature pictures in the photo gallery of Itai Monnickendam, i would not have doubts. I had never seen landscapes like that. I'ts true that nature at all latitudes can give you indescribable emotions and Itai seems to have managed to capture the moment with shots really superb.

sabato 23 luglio 2016

Paesaggi marchigiani nella gallery di Marco Grilli

Per Marco Grilli la Regione Marche non ha segreti e le sue fotografie, raccolte nella galleria di instagram ben lo dimostrano.
Paesaggi marini ma anche città e campagne della sua terra sono ritratti con gusto e originalità (e con una modella di eccezione n.d.r.). 
Se non vi perderete nei suoi colori, troverete certo il modo ed il tempo di visitare questi splendidi luoghi purtroppo ancora poco conosciuti della nostra Italia.


lunedì 18 luglio 2016

Gli scatti di Vittorio Catania tra architetture urbane e paesaggi della Sicilia

Le due anime di Vittorio Catania, architetto con la passione per la fotografia si riassumono negli scatti urbani di Milano e nei paesaggi mozzafiato della sua Sicilia.
Difficile dire cosa preferisca veramente, forse ama entrambe le cose o perlomeno questa è l'impressione che suscitano le sue immagini.  
Nella sua galleria su instagram potete trovare una Milano in frenetico movimento, un moto continuo testimoniato dagli scatti nella metropolitana, dalle vedute dai tram colorati che attraversano la città ma anche dalle foto di ciclisti e di  passanti, tutti accomunati da un'idea del tempo che scorre troppo velocemente. 
Il suo alter ego lo ritroviamo nelle foto spettacolari della Sicilia: qui le vedute marine hanno come unici protagonisti i colori del cielo e del mare, testimoni di una natura incontaminata dove l'uomo appare solo per caso e dove il ritmo del tempo sembra dissolversi invitando a meditare sul senso della vita.

giovedì 14 luglio 2016

The outside project: il giro del mondo nei ricordi fotografici di Marco Cauz

Avete tempo fino al 31 luglio per visitare la mostra fotografica di Marco Cauz, fotografo friulano che vanta una lunga esperienza negli States. Presso l'IMAGINARIO Gallery di Sacile (PN), Via Dante 16 sono raccolte le sue esperienze fotografiche realizzate - in esterni -  in giro per il mondo. 
Sono immagini di grande impatto dove l'orizzonte sembra essere l'unico limite invalicabile alla bravura del fotografo.



lunedì 11 luglio 2016

Alessandro Anglisani ci guida alla scoperta dell'Oltrepò Pavese

Le immagini possono dire più di tante parole messe in fila e Alessandro Anglisani di immagini sembra proprio intendersene. Il curriculum che ha pubblicato sul suo sito è ricco di riconoscimenti ma sono le fotografie a parlare per lui.
Tra le gallery che potete trovare, mi sono soffermato  - probabilmente per motivi di campanile  - su quella relativa all'Oltrepò Pavese: nei suoi scatti le nostre colline sembrano paesaggi fiabeschi tanto sono belle. 
Chissà se qualcuno esaminando con attenzione queste foto si renderà conto della fortuna di poter vivere circondati da una natura che ogni giorno può regalare emozioni indescrivibili...a meno che non possediate un talento come quello di Alessandro.
(foto del suo profilo Instagram)









mercoledì 6 luglio 2016

365 project: per Lorenzo Tombola il traguardo è vicino

Per Lorenzo Tombola la passione per la fotografia è qualcosa che viene da molto lontano,  basta consultare la sua  bio  molto precisa e dettagliata, per rendersene conto tuttavia la prova del nove la potete constatare ammirando la sua galleria fotografica dove emerge la sua passione per la ritrattistica e lo "street" (qui convergono i suoi viaggi ma anche gli scatti in occasione delle cerimonie e delle feste di paese).
Molto interessanti sono le foto in bianco e nero della "sua" campagna , ricordi invernali che sono stati esposti nel 2015 alla Fiera della fotografia di Massalengo.
Da quasi un anno Lorenzo è impegnato nel "365 project" un progetto fotografico che prevede di scattare e pubblicare sui social una foto al giorno per 365 giorni, "un progetto per mettersi in gioco, un impegno preso con se stessi in cui non è ammesso barare" come lui stesso sottolinea nel suo blog.

E' stato proprio grazie alla pubblicazione sul suo profilo instagram di una  foto molto originale del cortile del Broletto di Pavia, in occasione dell'apertura serale della mostra fotografica "Urbex Pavia" di Marcella Milani che ho potuto apprezzare il suo stile.
Nell'arco dell'anno del progetto che si concluderà nel mese di Agosto, Lorenzo ha riscoperto tanti scorci di Pavia e della campagna pavese.

lunedì 4 luglio 2016

Città italiane in vetrina nella gallery di Nik147

Mariano Nicolas Morgado, in arte @nik147 ha un nome che tradisce le sue origini come del resto  la bandierina bianco celeste che potrete trovare nel suo profilo Instagram tuttavia le foto più belle ci piace pensare che siano quelle che ha fatto per le strade delle nostre città.

Ho conosciuto il suo profilo proprio grazie a due scatti che ha fatto a Pavia: quello del Ponte Coperto che sembra proiettarsi come un fulmine sul fiume Ticino unendo il Borgo alla città e la foto fantastica del Duomo preso da un'angolazione originalissima che conferisce uno slancio incredibile a questa architettura.

Esplorando la sua galleria troverete molti scorci italiani che potrebbero essere utili suggerimenti per chi ancora deve programmare le vacanze.



domenica 3 luglio 2016

Pavia nei 61 scatti di Sergio Locatelli

Sergio Locatelli racconta Pavia in modo originale, anche quando si tratta di immortalare i luoghi simbolo della città. 
I colori delle stagioni, le luci del giorno e le ombre della sera si alternano nei suoi scatti regalandoci scorci di una città talmente bella da non appartenere alla realtà se non fosse per qualche persona che stava passando di lì per caso ed è diventata protagonista inconsapevole.
Le sue didascalie a volte ironiche a volte intimistiche contribuscono ad arricchire le immagini di nuovi significati.
Nei suoi album pubblicati su Flickr potrete anche trovare tante testimonianze colorate delle nostre campagne pavesi.

venerdì 1 luglio 2016

Floatingpiers: testimonianze fotografiche e utili consigli

Dovevo esserci anch’io al Floatingpiers, pronto con la mia reflex entry level a mitragliare da ogni angolazione la novità progettuale sulla bocca di tutti invece problemi improcrastinabili sul luogo di lavoro mi hanno costretto ad issare bandiera bianca con largo anticipo.
Fortunatamente il Guido non ha marcato visita assicurando una degna testimonianza della giornata, come da foto allegate. A proposito, ma la giornata com’è andata veramente? Meglio rivolgersi al diretto interessato.


Allora Guido, se partissimo dai titoli di coda, potresti dire di essere soddisfatto o vorresti essere rimborsato?

Soddisfatto! Va però avvisato ogni potenziale visitatore che serve molta pazienza durante l’arco della giornata…”

Quali sono gli aspetti che ti sono maggiormente piaciuti dell’esperienza che hai vissuto?

Il tratto della traversata tra Monteisola e l’Isola di San Paolo (e rientro). In quel momento la folla si era un attimo diradata e ci si avviava al tardo pomeriggio. Solo allora è stato possibile sia camminare con più calma sia concentrarsi maggiormente sugli scatti (anche grazie ad una luce più favorevole).” 


Si parla molto in questi giorni delle criticità organizzative e logistiche legate all’evento, che idea ti sei fatto e quali suggerimenti ti sentiresti di fornire?

Ho scelto di tentare la via infrasettimanale; accodandomi nel primo pomeriggio sulla passerella, ho atteso per circa mezz’ora, tempistica più che accettabile.
Ho trovato più critico l’aspetto parcheggio/navette: inizialmente ho provato il parcheggio di Rovato ma la frequenza delle navette era veramente scarsa. A questo punto, passando ad un parcheggio di Corte Franca, l’attesa della navetta per arrivare a Sulzano è stata piuttosto lunga (a quell’ora gli accessi erano già intasati) dell’ordine dei ¾ d’ora. 

Il vantaggio era la possibilità di garantirsi un rientro più tranquillo senza l’assillo degli orari “imposti”. Riconosco comunque la difficoltà di gestire un evento laddove si stimano centinaia di migliaia di visitatori con un numero così esiguo di giorni a disposizione!”

Dopo aver camminato sulle acque, quali sono i tuoi progetti futuri?

 “Sto per partire per l’Umbria (vacanze estive). Al momento sto leggendo qualche guida per orientarmi sulle mete cui dare priorità.
Ad una prima passata direi che ci si confronterà un po’ con tutti i generi fotografici: natura e paesaggio, interni, architettura…le suggestioni non mancano.
Prevedo una selezione ardua!” 


(dialoghi di Guido Camera e Pietro Rizzi, foto di Guido Camera)

A proposito, se volete gustarvi l'intera galleria fotografica non dovete fare altro che collegarvi qui