@fotopavia su Instagram

domenica 28 febbraio 2016

A Torino la mostra fotografica di Lise Sarfati: uomini indifferenti nello scenario di Los Angeles

Siete ancora in tempo per visitare la mostra fotografica di Lise Sarfati che si tiene a Torino fino al 13 marzo presso il Centro Italiano per la Fotografia .
La mostra dal titolo "Oh man" raccoglie gli scatti che la fotografa francese ha realizzato a Los Angeles tra il 2012 ed il 2013 ritraendo a loro insaputa alcuni uomini nel contesto urbano della città metropolitana. Di fronte all'indifferenza dei personaggi è proprio lo scenario urbano che assume il ruolo di vero protagonista attraverso i suoi palazzi tipici a mattoni, le reti metalliche infrante e le fastose isegne dei negozi.
Per maggiori informazioni sulle opere di questa creativa fotografa vi rimando al suo sito ufficiale.

sabato 27 febbraio 2016

Campo Cesare Battisti

VENEZIA ALLO SPECCHIO 
Rubrica a cura di Lorenzo Bettio @bettio


Il mulino più bello d'Italia è a Orbetello

La laguna costiera di Orbetello, nel cuore della Maremma, è uno dei luoghi più affascinanti del nostro stivale. Se avete occasione di farci un salto non stupitevi di scoprire in mezzo alla diga il mulino spagnolo, ultimo sopravvisuto dei nove che i senesi avevano fatto costruire nel XV secolo. Intanto se volete qualche anticipazione vi consiglio di visitare la galleria di Kety  che cattura la laguna di Orbetello al tramonto in due scatti fantastici.
A proposito del famoso mulino è Matteo De Dominicis a fornici una prima testimonianza con uno scatto bellissimo che ritrae la sua sagoma scura all'imbrunire mentre la laguna riflette gli ultimi raggi del sole.  
Una prospettiva originale ce la regala Jonathan Meoni: sarà un vetro rotto oppure una intricata ragnatela ciò che filtra l'immagine sfumata del mulino e del paesaggio circostante? 
Non si possono escludere da questa breve recensione le foto di Delia che nelle sue prospettive coglie in pieno la bellezza del paesaggio naturale.
Imperdibile la Orbetello by night di Claudio Parente con il mulino illuminato di giallo in mezzo ad una laguna e circondato da un cielo che  fondono i loro colori riflettendo tutte le tonalità del blu.  
Concludo con Riccardo Roberti: descrive una laguna immobile, quasi lucida nel suo tenue blu che contrasta con un cielo sfumato dai mille colori. Cosa dire del mulino che viene ritratto? il senso di immobilità che rivela la struttura è del tutto apparente: aguzzando la vista si può notare il veloce movimento delle pale che sembrano voler scacciare le nuvole che lo circondano. 

venerdì 26 febbraio 2016

Materainside, oltre il social c'è di più



di Pietro Rizzi

Guido Tortorelli, Lorenzo Iacovone, Angelo Di Marzio e Filippo Tuzio sono i fantastici quattro del team di Materainside, un progetto che sarebbe riduttivo definire social poiché vuole promuovere la Città dei Sassi con tante iniziative concrete.
Per saperne di più ho rivolto loro qualche domanda che pubblico di seguito.



Quando nasce “Materainside”?
Materainside nasce a Luglio 2014 su Instagram. Un gruppo di ragazzi con un forte senso di appartenenza nei confronti della propria città, creano un profilo per postare scatti sensazionali della città dei Sassi. Il discreto successo ottenuto, spinge i ragazzi di Materainside ad entrare anche nel mondo di Facebook: nasce così a settembre dello stesso anno la pagina dedicata a questa iniziativa. Intanto Materainside comincia ad offrire diverse rubriche (attualmente sono 9 in tutto) che spaziano dalle tradizioni, agli usi, ai costumi, ai detti popolari. Il gruppo si arricchisce di nuovi amici. Oggi Materainside è presente sui più importanti social: da Instagram a Facebook, a Twitter, un canale su Youtube anche se il fulcro del progetto resta il sito web, wwww.materainside.it.
Attualmente Materainside è formata da un team di 25 ragazzi che anche se spesso costretti per motivi di studio o di lavoro ad una lontananza forzata, restano sempre legati indissolubilmente a questa città.
Quali sono gli obiettivi del vostro sito ed in particolare del  profilo instagram?
Materainside è un blog apolitico, senza fini di lucro, che si pone l'obiettivo di promuovere il territorio e valorizzare le eccellenze lucane attraverso la riscoperta delle antiche tradizioni e lo studio della storia della città. Materainside vuole essere un punto d'incontro per tutti i cuori materani e vuole offrire, soprattutto ai giovani, una speranza per il futuro. La nostra città come testimonia il titolo conquistato di Capitale Europea della Cultura per il 2019, è ricca di potenzialità e risorse. Attraverso il nostro profilo Instagram cerchiamo di svelare i tanti pezzi del puzzle che compongono questa splendida città. Esploriamo ogni tipo di Chiesa, Piazza, Rione, Monumento con l'obiettivo di far conoscere questa splendida Terra d'incanto.

Quali sono i criteri di selezione delle foto che vengono pubblicate?
Per quanto riguarda i criteri di selezione delle foto, noi preferiamo proporre foto naturali, senza effetti speciali. Diamo priorità alla semplicità, un valore molto caro alla popolazione materana. Matera è una città molto bella, di conseguenza il nostro obiettivo è quello di far conoscere e apprezzare le sue infinite sfumature postando foto che meglio possano spiegare la classica giornata quotidiana materana.
Quali sono i principali metodi utilizzati per promuovere la gallery?
I metodi principali che utilizziamo per promuovere la nostra gellery sono la condivisione e la collaborazione con altre importanti realtà social del territorio. Collaboriamo, volentieri, per un unico grande obiettivo: la promozione di Matera.
Cosa ne pensate della nascita dei profili instagram che condividono le fotografie?
Siamo davvero felici della nascita di profili instagram che condividono fotografie perchè possono permettere di viaggiare con la mente. 
Quali sono i progetti futuri di Materainside?
Per il futuro ci auguriamo, innanzitutto, di coinvolgere tanti giovani per alimentare uno scambio che ci possa arricchire maggiormente. Sicuramente continueremo con il nostro impegno di promozione del territorio e valorizzazione delle eccellenze materane su tutti i social e proveremo ad organizzare anche altre iniziative culturali che vadano oltre  il mondo dei social. 
Ringraziando Guido, Lorenzo, Angelo e Filippo per la collaborazione, non mi resta che complimentarmi per la passione che dedicano a questo progetto di valorizzazione della loro città.



domenica 21 febbraio 2016

Alla scoperta di Comacchio e dei suoi lidi

Il delta del Po è capace di regalare ogni giorno paesaggi meravigliosi quanto irripetibili dove cielo, fiume, mare e natura si fondono per dar vita a quadri d'autore di inestimabile bellezza.
Durante la mia ricerca ho trovato testimonianze incredibili che mi appresto a presentarvi a partire da Nicola Mantovani: fantastica la sua foto del Lido di Spina al tramonto dove il rosso del mare percorso dai gabbiani si alterna ad una terraferma ormai senza luce e ad un cielo dipinto di mille colori.
Anche Tonina Droghetti ci regala scatti molto originali del delta, con menzione speciale per la foto hdr che ritrae un addensarsi di nuvole che si specchiano nelle valli di Comacchio con i bilancioni da pesca in trepida attesa del loro raccolto.
In questa recensione non poteva mancare Bibo l'intrattabile che nei suoi scatti ci regala originali scorci delle valli di Comacchio con una menzione d'onore alla foto della Valle Campo dove acqua e cielo si tingono di un coloro indefinito, pieno di luce con un casolare all'orizzonte.
Luca Roverati pare abbia il brevetto delle albe sul delta: nella sua gallery ne potete trovare diverse, tutte belle anche se la foto del Lido di Volano è veramente particolare per i colori che uniscono cielo e mare ed un pontile sullo sfondo che sembra precipitare in lontananza. 
Cartoline da Comacchio le regala Ivana Vaudano che ritrae con originalità scorci di questa cittadina. Molto belli  gli scatti in bianco e nero anche se la foto del pescatore che armeggia con i suoi ferri del mestiere resta insuperabile.
Cosa dire di Michela Milani e dei suoi insuperabili tramonti? Il blu domina incontrastato nei suoi scatti spesso grandangolari. Resta inpareggiabile la foto che ritrae una barca arenata che si gode lo spettacolo incredibile di un sole arancio che scende a baciare il mare sempre più blu.
Concludo questa breve rassegna con Francesco Cavallari: anche per lui vedute di Comacchio all'inbrunire e scorci dei suoi lidi. Molto particolare lo scatto dei bilancioni su uno specchio d'acqua che sembra tirato a lucido come fosse una pista di pattinaggio con il cielo a tinte arancio e azzurro a fare da  sfondo.  


 

Ponte degli Scalzi

VENEZIA ALLO SPECCHIO 
Rubrica a cura di Lorenzo Bettio @bettio


sabato 20 febbraio 2016

I racconti di Claudio ispirati dalle città

Claudio in arte @il_cla64, mago certificato dell'hdr,  ha ritratto con grande originalità scorci di città e campagne in giro per l'Italia anche se Pavia è la città che ha più a cuore.
La vera particolarità della sua galleria sono le didascalie dove riesce a concentrare in poche righe pensieri profondi ed a volte poetici.




Alla scoperta dei segreti del parco del Ticino

Parco del Ticino, località Bereguardo: questa è la base operativa di Stefano, in arte @ilpointerkaboom1971 che cattura nei suoi scatti fantastici la natura fluviale del parco regionale più antico d'Italia. Molto originali le foto che riflettono come in uno specchio magico gli alberi, il cielo e le barche che riposano sul fiume.




domenica 14 febbraio 2016

Lo stagno del Dio degli abissi

Così viene chiamato il lago di Molveno, uno dei luoghi più incantevoli del Trentino.
Chiunque passi da queste parti non può non cedere alla tentazione di immortalare il suo ricordo in un click, per questo sono tante le fotografie del lago che ho trovato nel corso della mia ricerca ed è stato difficile selezionare sole cinque gallerie che mi accingo a segnalarvi.
La prima che ho trovato è quella di Enke. Tre sono i suoi scatti del lago di Molveno che esaltano  la natura dolomitica regalando un paesaggio da favola anche se una di queste mi ha colpito particolarmente: descrive un cielo ancora azzurro che contrasta con il blu notte del lago ed il nero delle montagne che  stanno assistendo alla ritirata del sole  al termine del suo lavoro quotidiano.
C'è poi la galleria di Giulio, in arte @giragiu con due scatti veramente originali, uno di questi lo potrei chiamare il lago allo specchio, il secondo è uno scorcio del lago circondato da tutte le montagne. Proseguo con la gallery di Harvey Zach meglio nota come @millenniumforce2015. Qui potete trovare tante belle testimonianze dei laghi italiani che ha visitato anche se le foto di Molveno risaltano per originalità e brillantezza dei colori.
Non poteva mancare la testimonianza preziosa di Natalia Koval che ci regala un paesaggio surreale, dove la bellezza del lago e della montagna possono essere tranquillamente ammirate da una panchina ancora deserta. Concludo con le foto di Damiano Salgaro, appassionato macinatore di km in sella alla sua inseparabile mountain bike che durante una sosta tecnica in riva al lago ha colto l'occasione per regalarci uno scorcio veramente molto originale.

sabato 13 febbraio 2016

Ponte dei tre Archi

VENEZIA ALLO SPECCHIO 
Rubrica a cura di Lorenzo Bettio @bettio


 

Scopriamo il Molise attraverso i suoi tre moschettieri

Ho trovato foto fantastiche nella gallery del Molise, in particolare vorrei citare quella di @foto_kerem che ci guida alla scoperta di Casacalenda, un piccolo borgo in provincia di Campobasso che sembra uscito da un set cinematografico tanto sembra fantastico.
Nicola D'Emma è il secondo moschettiere: nel suo profilo potrete trovare scorci marini molto originali di Termoli ma anche vedute collinari indimenticabili dove il verde bacia un cielo all'imbrunire.
Infine c'è Paolo Saccone in arte @piesseweb che ci guida alla scoperta di Campobasso tra vicoli che sanno di antico. Bella anche la veduta di Termoli avvolta da un azzurro cielo che ci ricorda che fra poco tornerà la primavera.

view from Trasimeno lake

Mai visitato il lago Trasimeno? Questa è proprio l'occasione giusta: basta guardare la galleria di @gv_1970 che regala scorci molto originali dove lago, cielo e natura si fondono per dar vita a qualcosa che è difficile definire in termini di spazio e di tempo. 
Fantastica la foto in bianco e nero di un pontile sfumato che conduce verso uno spazio fatto di nuvole e di lago.




venerdì 12 febbraio 2016

Atmosfere dal lago di Lugano

Martina Volontè raccoglie nella sua galleria una serie di vedute stupende del lago di Lugano. 
Porlezza è la sua base operativa  come si può notare da alcuni scatti veramente originali. Uno di questi mi ha particolarmente colpito: la tempesta si sta approssimando sul lago ed una piccola nuvola nera a forma di astronave sembra calare sulla montagna...una scena apocalittica che mette i brividi.




Alla scoperta della Sicilia

Una Sicilia dai mille colori e dai mille profumi la potete scoprire visitando la galleria di Peppe Di Marco: tante arte, tramonti indimenticabili sul mare ma anche scorci originali in giro per le città, questo e molto altro per farvi innamorare di un'isola che ha nel suo dna le molteplici cività che l'hanno popolata.


giovedì 11 febbraio 2016

Paesaggi fatati dal Trentino

Se volete visitare la galleria di @luna983 premunitevi per tempo: servono un maglione pesante,  la cuffia di lana e giacca a vento d'ordinanza tuttavia i paesaggi innevati del Trentino che si possono ammirare valgono davvero il prezzo del biglietto
Un secondo avvertimento per chi sta seguendo un rigido regime alimentare: attenzione perchè potreste visualizzare delle immagini che inducono ad infrangere ogni regola.



mercoledì 10 febbraio 2016

Bracciano è il lago dai mille colori

Quanti colori ha il lago di Bracciano? A guardare la galleria di Alessandro Ferro sembra che non basti l'arcobaleno intero per dipingere tutti i paesaggi che sono ritratti e se qualcuno avesse ancora da obiettare presti bene attenzione a Kira, il dobermann che di questo lago sembra proprio essere il guardiano ufficiale.


Abbazia della Misericordia

VENEZIA ALLO SPECCHIO 
Rubrica a cura di Lorenzo Bettio @bettio

martedì 9 febbraio 2016

A Brescia una mostra dedicata a Mario Dondero: partigiano e fotografo per caso

La Wavegallery Corsini di Brescia ospita fino al prossimo 10 marzo la mostra dal titolo "Caro Dondero…" fotografie dagli archivi di Massimo Minini e Renato Corsini dedicata alla memoria di Mario Dondero.
Si tratta di una raccolta di ottanta fotografie in bianco e nero scattate dal famoso giornalista  nell'arco di oltre cinquant'anni di carriera in giro per il mondo. L'interesse di Mario Dondero per la fotografia era nato quasi per caso: ad un certo punto della sua carriera, stanco di avere sempre al seguito il fotografo decise di fare tutto da sé stringendo una patto d'amore mai tradito con la sua inseparabile Leica.
La mostra espone i ritratti realizzati da Dondero ad artisti e scrittori a partire dagli anni '50 fino al 2000.
Era proprio l'interesse per le persone ad animare la sua passione fotografica che si esprimeva in particolar modo nei ritratti.
Per maggiori informazioni vi rimando al sito ufficiale della Wavegallery.

sabato 6 febbraio 2016

Cartoline dal mare

Mare, mare, mare e ancora mare nelle foto di @anakena88 che ci regala vedute da sogno dalle località marine più belle d'Italia.
In attesa che torni l'estate vi consiglio di visitare la sua galleria ricca di colori e di spunti originalissimi. Guardando i suoi scatti ci si convince che il nostro stivale è veramente unico al mondo in quanto a panorami e bellezze naturali.


Napoli e dintorni

Ho trovato tante gallerie colorate che ti portano nel cuore di Napoli, altre che ti fanno passeggiare sul lungomare, altre ancora che ti invitano ad una gita fuoriporta alla scoperta dei borghi che si affacciano sul golfo. Tutte hanno un denominatore comune: l'amore per questa incantevole città e per gli scenari che quotidianamente regala.
Parto dalle foto di Mario Rossi,  che nella sua galleria è alla continua ricerca di scorci originali della città e vedute panoramiche del golfo (molto bella la foto di Castel dell'Ovo al tramonto con le barche nel porticciolo).  C'è poi Massimo, in arte @dibi_dero un vero specialista hdr come si può ben notare dagli scatti urbani del capoluogo partenopeo (menzione d'onore per le foto di Piazza Plebiscito e di Piazza Municipio che vi invito ad ammirare). Incredibili vedute costiere negli scatti di @salvo_zanca che di guida alla scoperta di Nisida e Mergellina anche se la foto più bella è quella del Vesuvio in mezzo a nuovole e mare.
Se volete scoprire Ischia, allora la tappa obbligata è la galleria di Giuseppe Mattera  con una raccolta di scatti fantastici di questa bellissima isola che al tramonto sembra assumere ancor più i contorni di una fiaba.
Non può certo mancare la street photography in una città così vivace come Napoli. Il miglior interprete che abbia trovato è Alberto Fiumicino che descrive nei suoi scatti e con le sue didascalie  la vita animata di questa città, con i suoi usi e costumi tanto antichi.
La natura del golfo nelle foto di Riccardo Peirce con il blu del cielo che si fonde nel mare azzurro. Paesaggi mai banali perchè sempre animati da personaggi, fiori e cose che rendono le foto originali e indistinguibili, il vero copyright di Riccardo da Portici.
Concludo questa breve rassegna con il matematico Mario Cavaliere: lui considera la fotografia come una geometria decorata, in realtà guardando i suoi scatti credo che l'originalità sia il suo tratto distintivo senza regole e senza formule che tengano.

venerdì 5 febbraio 2016

Paesaggi irlandesi

I paesaggi irlandesi sono qualcosa di suggestivo ed indescrivibile, fatto di montagne, laghi, coste, isole e soprattutto tanto tanto verde, declinato nei suoi vari toni.  Neanche le foto migliori riescono a tradurre pienamente la bellezza di quest'isola tuttavia gli autori che ho selezionato sembrano avvicinarsi molto e possono essere il punto di partenza, l'ispirazione per chi decide di intraprendere un viaggio oltremanica.
Dan Murray è il primo che ho trovato: nei suoi scatti la natura domina sulle piccole strade dell'isola attraverso il verde dei prati incontaminati ed il riflesso dei laghi. Cercate nella sua galleria la foto del cavallo immerso nel verde con il Lough Mahon sullo sfondo.  
Molto particolari le spiaggie irlandesi di Niamh Connolly in arte @napk, sempre colorate e con le nuvole come compagne inseparabili. Nella sua galleria ho trovato una foto fantastica di due pony in controluce. 
Paesaggi dublinesi negli scatti di @robdennisdub, affacciati su un mare senza confini o su sentieri  disegnati solo dalla natura. Nella gallery di @bangini7, cittadino di Trelee,  i colori dell'Irlanda emergono in tutto lo splendore dalle foto dei laghi e delle campagne anche se merita una speciale menzione lo scatto del cigno con il castello di Ross sullo sfondo.
Ci sono poi le foto di Paul, in arte @deane777: nei suoi scatti le particolarissime case di Cork  insieme alle nuvole grigie che sembrano non voler mai abbandonare il mare creando un'atmosfera particolarissima che solo quest'isola è in grado di regalare. Concludo con la gallery di Niamh Maher in arte @exploringireland con originali scorci urbani (cercate il Temple Bar di Dublino agghindato per le feste natalizie) e tante testimonianze di una natura che prevale sempre sulle opere dell'uomo.





Cartoline in hdr

Le cartoline delle città dovrebbero farle in hdr chiedendo prima l'autorizzazione a Leo, in arte @din1966 che sembra avere il brevetto per questo tipo di scatti raccolti in giro per l'Italia (Puglia e Liguria su tutte). Non mancano nella sua galleria tanti spunti originali (didascalie comprese) che si ispirano alla street photography.



Fondamenta della Misericordia

VENEZIA ALLO SPECCHIO 
Rubrica a cura di Lorenzo Bettio @bettio

giovedì 4 febbraio 2016

Siracusamente ti fa scoprire la più bella delle città greche



di Pietro Rizzi

Mattia, Beatrice e Giovanni sono tra gli ideatori di Siracusamente un progetto che vuole promuovere la città di Siracusa attraverso un sito web ed una galleria fotografica su instagram molto seguita.
Per saperne di più ho rivolto loro qualche domanda che pubblico di seguito.

Quando nasce “Siracusamente”?
Siracusamente, nasce come sito web, nella primavera 2015. Solo nel mese di Giugno abbiamo creato anche il profilo Instagram. Si tratta di un sito di promozione turistica della nostra amata città natale, Siracusa. Ad ideare e mettere in pratica il progetto, siamo 3 giovani studenti universitari (sparsi per l’Italia a motivo degli studi), amici da sempre e amanti della nostra città.
Quali sono gli obiettivi di Siracusamente?
Il progetto di “Siracusamente”, si muove su diversi piani, come diversi sono gli obiettivi che intendiamo raggiungere attraverso le varie piattaforme social dove abbiamo creato un nostro profilo. In particolare, servendoci di Instagram, intendiamo entrare nella community della condivisione delle foto e riuscire a raggiungere il numero  più elevato possibile di persone; non solo abitanti di Siracusa ma anche e soprattutto, turisti italiani e stranieri, che colpiti della magnifiche istantanee della nostra città possano appassionarsene.
Quali sono i criteri di selezione delle foto che vengono pubblicate?
Non esistono criteri fissi per la scelta della foto, ma seguiamo alcune direttive generiche: ogni foto deve essere d'impatto, ben eseguita, chiara e senza filtri snaturanti; inoltre il soggetto di ogni scatto deve essere diverso da quello precedente. Vogliamo evitare di risultare noiosi e ripetitivi. La nostra parola d’ordine è “Stupire”. 


Quali sono i prinicpali metodi utilizzati per promuovere la gallery?
Ci sono state varie tecniche per rendere più popolare Siracusamente su instagram. Inizialmente pubblicavamo più di 12 foto al giorno per farci notare;  l'interazione con le persone è stata fondamentale e ci ha garantito l’accesso ad una, sempre maggiore, popolarità. Adesso che Siracusamente ha un numero di followers consistente tutto è molto più semplice. Instagram stesso ci mette in primo piano.
Cosa ne pensate della nascita dei profili instagram che condividono le fotografie?
Pensiamo che siano un ottimo modo per socializzare e promuovere ciò che ci sta più a cuore. Cosa può suscitare emozioni meglio di una foto? Ci piace pensare che qualcuno abbia scelto di visitare Siracusa dopo aver visto la nostra pagina.
Quali sono i progetti futuri di Siracusamente?
Per il futuro intendiamo continuare sulla strada della pubblicazione e condivisione foto per arricchire ancor di più il nostro profilo e riuscire, tramite le foto, ad ingrandire il bacino turistico della città. Proponendoci come intermediari tra turista e città, vorremmo essere la guida turistica principale per chi sceglie di visitare Siracusa. Puntando sulla bellezza che ha Siracusa e sul nostro modo, giovane, dinamico e nuovo di vederla speriamo in un paio di anni di realizzare il nostro progetto.
Ringraziando Mattia, Beatrice e Giovanni per la collaborazione, non mi resta che complimentarmi per la passione che dedicano a questo progetto di valorizzazione della loro città.



martedì 2 febbraio 2016

Alla scoperta della Puglia

Se non avete ancora deciso la vostra meta estiva vi consiglio di guardare attentamente dentro queste gallerie fotografiche... probabilmente non avrete più dubbi a scegliere la Puglia.
Fedele Spallone in arte @fedele.90 ci porta a spasso per i borghi della Regione facendoci scoprire una fantastica veduta di Monte Sant'Angelo. Anche @fabcillo  non è da meno e ci regala una incredibile Gravina di Puglia in bianco e nero che nulla ha da invidiare al Grand Canyon dei leggendari personaggi del far west.
Bari senza segreti negli scatti di @ele.was.here che raccoglie nella sua galleria anche vedute marine molto originali (su tutte Polignano a Mare). Anche Angelo con la sua galleria @apentax non passa inosservato: i suoi scatti ritraggono con la creatività propria della street photography persone comuni trasformate in personaggi con tanto di imperdibili didascalie.
Cosa dire della Zia Anna Maria, in arte @reppina? La sua passione per l'hdr emerge prepotente negli scorci delle città e dei borghi bianchissimi della sua Puglia.
Concludo con Emanuele Colabello che nella sua gallery @lelecolabello esalta in maniera incredibile i colori della natura pugliese (fantastici gli scatti di Monopoli).
Cosa aspettate? Non siete ancora partiti? ;)

lunedì 1 febbraio 2016

Milanopiazzaduomo la mostra fotografica dedicata ad una delle piazze più belle d'Italia

Avete tempo fino al 28 febbraio per visitare al Museo del Novecento di Milano,  la mostra fotografica "Milanopiazzaduomo" che espone gli scatti di Gabriele Basilico e Marina Ballo Charmet dedicati ad una delle piazze più belle d'Italia. 
Le fotografie dei due autori propongono due differenti visioni di questa piazza, fulcro della città meneghina: Gabriele Basilico ne esalta la grandezza attraverso i suoi scatti dall'alto in bianco e nero che ritraggono le guglie del tetto della Cattedrale e la piazza, Marina Ballo Charmet si concentra invece sugli scatti dal basso nella ricerca di dettagli sempre originali. Suo anche il video che riprende il Duomo di Milano in una serie di sequenze che testimoniano il passaggio dalla notte al giorno.
La mostra è promossa dall'assessorato alla Cultura del Comune di Milano. 
Per maggiori informazioni vi rimando al sito ufficiale del Museo del Novencento.