@fotopavia su Instagram

mercoledì 20 settembre 2017

domenica 17 settembre 2017

UNA NUOVA IMMAGINE PER @FOTOPAVIA NEL SEGNO DELLA CONTINUITA'

Signori si cambia! Abbiamo deciso di rinnovare la nostra foto profilo che ci ha accompagnato per ben 3 anni e 9 mesi  portandoci in dote tanti amici e tante foto meravigliose che abbiamo condiviso con Voi. 

Un grazie infinite a @ema.c.barrett che all'inizio di questa avventura ci aveva dato l'ok per la pubblicazione di una sua foto che è diventata il simbolo della nostra galleria: il Ponte Coperto, che festeggia il suo compleanno con tanti palloncini colorati.
Ed è proprio dal Ponte Coperto che vogliamo ripartire grazie alla creatività di @mattiamangia  studente di ingegneria ed architettura all'Università di Pavia con la passione per il disegno. Mattia ci ha regalato  - è proprio il caso di dirlo -  una fantastica illustrazione che traduce la nostra idea di cambiamento, un cambiamento nel segno della continuità.
La nuova immagine è stata pubblicata ieri in anteprima nelle igstories della nostra galleria per raccogliere i vostri preziosi pareri perché @fotopavia è ormai una grande famiglia. Ci avete risposto in tanti inviandoci commenti entusiasti, consigli per migliorare questa nuova illustrazione e anche pareri del tutto negativi. Vi ringraziamo infinitamente perché tutti avete dimostrato di avere a cuore questa galleria. Poiché la maggioranza ha detto si, è giusto partire con questa nuova immagine che non sarà però quella definitiva. 
Sulla scorta delle vostre indicazioni, il nostro amico Mattia Mangia ha infatti elaborato a tempo di record altre tre illustrazioni che alterneremo con cadenza mensile sul profilo instagram di @fotopavia  a partire da questa sera. Potete già votare le quattro illustrazioni (pubblicate di seguito) attraverso il sondaggio che trovate nella parte sinistra del nostro blog. A fine anno verrà scelta la fotoprofilo che avrà ottenuto il maggior numero di preferenze.

FOTO 1

 

FOTO 2


 
FOTO 3


FOTO 4






Intanto potete leggere i giudizi dei nostri follower sul primo logo che verrà pubblicato.
I RISULTATI DEL SONDAGGIO
Gli entusiasti
@divyam_shobha "bello!"
@valeriaremersaro "logo evocativo, tracciato con un tratto leggero, quasi fanciullesco che rimanda nell'immediato ad anni di spensierata leggerezza, ad un passato non definibile ma sereno. un passato che quindi sconfina nel presente: sono le sovrapposizioni di soggetti e colori a muovermi tra queste due sensazioni. Leggerezza, infanzia, festa, volo ed evocazione con i palloncini. Concretezza, identità, storia e definizione con la monocromia del ponte a simbolo della città. Mi piace molto, è lieve ma nello stesso tempo ha carattere."
@tar_arte "mi piace tanto!! lo skyline pavese è bello... e il dipinto del Ponte Coperto anche! ...complimenti"
@erre.riccardo "mi piace. Molto diverso dai soliti loghi, davvero bello."
@photomarcellamilani "E' splendido!!! Mi piace davvero tanto, complimenti! Deve diventare il nuovo logo ufficiale!!!
@cri_0270 "Molto bello, mi piace"
@robertamastretta "A me piace molto, lo trovo molto originale"
@edschepis "Ciao! Si mi piace!"
@edoardozocchi_photography "Ciao mi piace molto! Molto originale! Per me è si!"
@ecletique "Mi piace molto"
@_lale_t "Siiii ci sta proprio bene!!!!"
@massimoopp "ottimo!"
@marco.rognoni "Wow! molto bello!"
@decadenzanobile "Mi piace, molto bello anche perché ci sono tutti i monumenti più rappresentativi di Pavia. I palloncini danno un bel tocco di gioia colorata! Approvato!"
@rickysempli "E' veramente molto molto carino"
@il_cla64 "Wowowowowow bello, tanti palloncini che portano speranza e allegria"
 @alessandro_anglisani "Si mi piace, sobrio ed elegante"
@francesco_benevelli "Molto bello"
@enricorig "Siii bello, mi piace"
@barbagianlu67" "bello"
@claudiadada77 "Siiiiii molto carino!!!"
@ema.c.barrett "Si"
@francofal "bellissimo"
@osteriaallecarceri "A me piace. Bisogna far rinascere questa città senza turisti, con tutte le cose belle che ci sono da vedere..." 
@slowriver "mi piace"
@argun26 "mi piace"
@stefi_my_runnning "Molto carino! E' un disegno fatto a mano?"
@ggaphotography "Meraviglioso, mi piace" 
@il_collinare "mi piace molto"
@glo_z "Bellissimo!!! Mi piace molto, finalmente un simbolo bello e positivo per la nostra Pavia! I palloncini sono speciali! Porti in alto le bellezze della nostra città"
@davideprina "Si mi piace il logo"


E' bello ma si potrebbe migliorare
@viola_cappelletti "molto carino ma ci sono forse troppi elementi. Si poteva tenere solo il ponte coi palloncini e l'hashtag. Comunque l'idea di avere un logo è ottima, visto il successo che il profilo sta avendo"
@gianlucabosi "mi piace però avrei fatto come logo soltanto il Ponte Coperto o la Minerva. Penso che sia il ponte che i palloncini siano troppo dispersivi"
@fra_mu "I disegni nel logo mi piacciono ma separatamente. Trovo che insieme siano slegati tra loro. Io opterei o per la scritta (che è davvero molto ingegnosa) o per il Ponte con un altro stile per la scritta "fotopavia"
@lorenzo_malavasi "Ciao! Lo trovo davvero bello... mi piace l'idea dei monumenti sopra il testo. Se dovessi trovare un "neo" è che forse Fotopavia potrebbe occupare un po' più posto nel logo"
@michelemoroni7 "Ciao, il logo mi piace ma ho il timore che alla risoluzione ridotta dell'icona di instagram risulti confuso o con il nome poco leggibile"
@vittoriocatania "Bella l'idea dello skyline, molto bello anche il disegno ma non mi convince il font troppo bold, suggerirei qualcosa di più sottile"
@rossi_blanca "A me non piace molto. Ok come immagine del ponte ma con un altro sfondo"
@mzmax73 "Del logo mi piace moltissimo tutta la parte in bianco e nero, richiama perfettamente le principali bellezze della città e anche il font è bello! Mi piacciono invece meno i palloncini colorati che a mio parere "legano" poco con il resto"
@idiaridellabici "Ciao mi piace molto la scritta sotto, meno la parte del ponte coi palloncini colorati. Forse per i miei gusti avrei messo i palloncini in bianco e nero"
 @dilekslh "Sinceramente non mi piacciono i palloncini. Magari si possono inserire al posto dei palloncini quelle belle nuvole che ogni tanto coprono il cielo e fanno spettacolo"
@leoct79 "Ciao carissimo, si mi piace. Avrei fatto però il ponte colorato"  
I contrari
@littlestefano "Sinceramente non mi convince molto, lo trovo poco incisivo, terrei solo la silhouette sotto."
@isabruxa "Preferisco quello attuale. Quello nuovo ha degli elementi che presi singolarmente mi piacciono, ma nell'insieme lo fanno diventare un po' carico. Lo farei un po' più stilizzato, definito, con un solo elemento ben visibile nel tondino di instagram così che si riconosca subito"
@ilpointerkaboom1971 "Non mi piace il simbolo di Pavia in bianco e nero"
@melibasi "Ciao! non è male ma forse quello attuale è più immediato e ricorda immediatamente Pavia"
@paola.muggiati "Ciao! A dire il vero non mi piace tanto questo logo. Lo trovo un po' confuso. Perché i palloncini? Poi il ponte, una silhouette della città poi la scritta. Dal punto di vista grafico c'è troppa roba ed è poco accattivante"
@mecgaiver "se devo dire la verità non molto. I palloncini sopra il ponte non li trovo consoni e avrei reso il ponte più visibile eventualmente anche perdendo 2 arcate"
@fabio_r_ilfotografante2 "questa no!"

sabato 16 settembre 2017

MATTIA MANGIA CI RACCONTA IL LINGUAGGIO UNIVERSALE DELLE SUE ILLUSTRAZIONI

Abbiamo l'onore di presentarvi uno dei più particolari e originali amici di @fotopavia: si tratta di Mattia Mangia, studente di ingegneria edile all'Università di Pavia che abbiamo avuto modo di conoscere ed apprezzare per i suoi disegni che pubblica nella sua galleria di Instagram @mattiamangia.
Per saperne di più della sua passione creativa e fotografica abbiamo fatto quattro chiacchiere con il diretto interessato.
Ciao Mattia, innanzitutto sinceri complimenti par i tuoi disegni davvero particolari. Se il disegno è un linguaggio universale, sembra proprio che il tuo dizionario sia ben fornito. Ci racconti qual'è la tua fonte di ispirazione quando crei e quali tecniche utilizzi per realizzare le tue illustrazioni?
"Vi ringrazio. Sebbene non mi ispiri direttamente ad un artista particolare, non posso negare che le mie illustrazioni siano il prodotto di innumerevoli contaminazioni provenienti da tutto ciò che ho osservato nell'ambito delle arti visive.
I social network come facebook, instagram ma anche pinterest e niume e deviant art danno la possibilità di conoscere mondi nuovi, incuriosendo e permettendo a persone che come me adorano il disegno, di sfidare se stessi per scoprire sempre qualcosa di nuovo. Per quanto riguarda il tipo di tecniche da me utilizzate, sono prevalentemente china su carta e pastello su carta. Nello specifico nelle mie ultime illustrazioni ho cercato di mantenere una linea piuttosto coerente utilizzando il puntismo ed il tratteggiamento talvolta affiancato dal pastello."
La tua ultima "fatica" è il Trittico dell'identità che hai pubblicato di recente su instagram e che realizzerai dal vivo nell'ambito del contest organizzato da Looking for Art a Milano a fine settembre. Vuoi parlarci di questa creazione?
"Certamente! Questo secondo trittico è stato ideato con lo scopo di identificare me stesso, nello specifico ho rappresentato tre elementi caratterizzanti dell'essere umano secondo il mio parere: l'occhio (scegliendo di rappresentare l'iride e la pupilla), la mano e l'organo sessuale. Sebbene ogni elemento del corpo umano possa essere definito unico e inimitabile, questi tre elementi sono dotati di una forte connotazione individualistica che li rende oltremodo unici.
L'iride ad esempio, alla pari delle impronte digitali, è l'unica nel suo genere, persino due gemelli hanno l'iride totalmente diversa. In secondo luogo l'iride intesa come sineddoche dell'occhio, strumento d'osservazione in grado di assorbire tutto ciò che ci circonda. Dall'occhio il passaggio è quasi immediato, tramite una rielaborazione e una successiva astrazione all'interno del nostro cervello arriva alla mano. La mano destra è lo strumento tramite il quale creo le mie illustrazioni, l'ho ritratta nell'atto di prelevale la penna dalla scrivania prima di iniziare un nuovo disegno. Infine il terzo elemento, sul quale ho meditato circa mezza giornata prima di poterlo definire totalmente. Inizialmente l'idea era di ritrarre i miei genitali senza alcuna censura, così da rappresentare l'identità sessuale. Successivamente ho deciso di dotare l'elemento centrale del trittico di una carica simbolica andando a sostituire il pene con la penna, la stessa che utilizzo per produrre le mie illustrazioni. Sebbene l'organo sessuale maschile sia uno strumento di riproduzione e produzione, il prodotto che verrà fuori è l'illustrazione stessa, dunque ho voluto rappresentare il mio organo sessuale come organo di creazione e produzione della mia arte."
Utilizzi spesso instagram in modo molto originale, riproducendo i tuoi disegni con le giuste proporzioni, il che si traduce nell'occupazione simultanea di tanti spazi affiancati (normalmente utilizzati per la pubblicazione delle fotografie) che visualizzati contestualmente permettono di ammirare le tue creazioni. Pensi che questo social nato per la fotografia si presti a valorizzare anche le illustrazioni? In tal senso hai avuto riscontri positivi da quando sei sbarcato su instagram?
"Ho trovato l'idea di dividere le illustrazioni in vari riquadri sfruttando la griglia del layout di instagram piuttosto interessante, in quanto la tipologia di illustrazioni che produco, gioca molto sul particolare e sull'effetto del singolo elemento sull'oggetto globale. Dunque credevo fosse interessante dare la possibilità ai miei follower di poter ingrandire le singole parti delle illustrazioni, per poter vedere da vicino la mole di punti che compongono un centimetro quadrato di illustrazione.
Instagram in tutto questo si presta come un ottimo strumento per valorizzare l'arte in genere, infatti da quando mi sono iscritto ho iniziato ad avere molti contatti da parte di magazine internazionali che vogliono pubblicare le mie illustrazioni sulle loro riviste d'arte. Ho conosciuto anche molti artisti con i quali ci siamo scambiati feedback molto positivi, tra apprezzamenti e consigli"
Nel tuo profilo instagram trovano spazio anche le fotografie e non sbagliamo dicendo che i tuoi scatti sono sempre al "centro" dell'attenzione poiché alla loro sinistra e alla loro destra è visualizzabile solo lo spazio bianco rigorosamente classificato in ordine progressivo e con qualche nota di commento in didascalia. Ci vuoi spiegare i motivi di questa scelta?
"Sul mio profilo è possibile trovare due filoni paralleli: le foto d'architettura, arte della quale sono totalmente innamorato, tanto da frequentare come avete specificato inizialmente una facoltà di ingegneria edile-architettura. In secondo luogo le illustrazioni che ho iniziato a migrare su un secondo profilo interamente dedicato ad esse (@zope_puppetmaster). Da qualche mese ho iniziato a utilizzare un layout per il mio profilo che lo rendesse abbastanza personale.
Tendo a fotografare molto spesso scorci significativi dei vari luoghi che visito, cercando di individuare il più possibile il centro della composizione così da ricercare una prospettiva centrale e possibilmente simmetrica. Da qui il bisogno di collocare le foto nella fascia centrale del profilo, affiancandole sui due lati da "white spaces" contenenti molto spesso delle descrizioni. Questi white spaces sono stati talvolta molto criticati anche se in maniera ironica da alcuni miei conoscenti che non avendo osservato il profilo nella sua completezza, si soffermavano sull'osservare la presenza ingombrante di tre foto pubblicate simultaneamente sulla home, due delle quali apparentemente annichilite e prive di senso... ho spiegato loro successivamente il significato di tutto ciò suscitando reazioni di ilarità."
Da indiscrezioni in nostro possesso, sembra che una nota galleria di condivisione fotografica di Pavia ti abbia commissionato la creazione del logo. Puoi anticiparci qualcosa in merito?
"Ebbene come accennato, da quando mi sono iscritto su instragram ho avuto la possibilità di crescere artisticamente grazie anche ai contatti e alle commissioni. Di fatti il profilo instagram @fotopavia mi ha chiesto, alla luce delle illustrazioni visualizzate sul mio profilo, di realizzarne una che rappresentasse la pagina. La difficoltà nella creazione di un logo è sempre riguardo alla semplicità e dal grado di sintesi da utilizzare, tenendo conto che l'immagine del profilo di instagram ha delle dimensioni contenute così come anche il formato delle foto da caricare. Di conseguenza la scelta degli elementi e la tecnica da utilizzare in questi casi è molto importante per non causare difficoltà di lettura o effetti caotici. Nello specifico i soggetti scelti in accordo con l'amministratore della pagina saranno il Ponte Coperto di Pavia, un'icona certamente importante dell'identità pavese, accompagnato da una didascalia e dai dei palloncini che verranno utilizzati come citazione a un noto film di animazione della Pixar "UP", nell'atto di far fluttuare il ponte stesso. La tecnica utilizzata sarà in linea con quella delle altre illustrazioni, con l'aggiunta di colore per i palloncini".
Per concludere ci puoi parlare dei tuoi progetti futuri?
"Bene, i miei progetti futuri si dividono su due fronti: quello dell'architettura/ingegneria e quello del disegno/illustrazione. Per quanto riguarda il primo, attualmente frequento il quarto anno del corso di laurea di ingegneria edile-architettura a Pavia.
Partecipo anche ad un programma di double degree, che mi consentirà insieme ad altri nove studenti della facoltà di  accedere al quarto e quinto anno di lezioni in lingua inglese e di laurearmi a Shangai dopo aver frequentato l'intero quinto anno in Cina.Un'occasione d'oro che mi consentirà di conseguire una laurea italiana ed una internazionale con contatti in Cina. Per quanto riguarda il  disegno e le illustrazioni, la fortuna sembrerebbe essere arrivata nell'ultimo periodo, grazie a vari contest ai quali sto partecipando, esposizioni e pubblicazioni su riviste. Per ora sembrerebbe prospettarsi un futuro piuttosto interessante."


domenica 10 settembre 2017

TRISCINA DI SELINUNTE

ORIZZONTI PROSPETTICI
Rubrica a cura di Vittorio Catania @vittoriocatania




"La vita si ascolta così come le onde del mare...
Le onde montano... crescono...cambiano le cose...Poi, tutto torna come prima... ma non è più la stessa cosa..."
 [Alessandro Baricco cit.]

sabato 9 settembre 2017

GENOVA

Viaggi a Nord Ovest
Rubrica a cura di Enrico Righetti @enricorig

 
I walk a lonely road
The only one that I have ever known
Don't know where it goes
But it's only me, and I walk alone
[Green Day]

LE STATISTICHE DI AGOSTO DI @FOTOPAVIA

Pubblichiamo di seguito una serie di dati  - aggiornati al 9 settembre 2017 - relativi all'attività del nostro profilo Instagram @fotopavia.
Potete trovare il numero totale dei nostri follower e la loro suddivisione per genere e per nazione di provenienza.
Inoltre la media settimanale delle foto pubblicate, il numero medio di likes per foto e la media di commenti per foto. 

 


Per quanto riguarda le foto pubblicate nel mese di Agosto, potete trovare la loro suddivisione per luogo di appartenza.